Caleb Ewan vince la sua prima tappa ad Alberobello #Giro100

La settima tappa, da Castrovillari a Alberobello di 224 km, ha visto come protagonista l’australiano Caleb Ewan (Orica – Scott) che ha vinto battendo, sul filo di lana, Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e Sam Bennet (Bora – Hansgrohe). Bob Jungels (Quick-Step Floors) é in Maglia Rosa per la quarta giornata consecutiva.

Caleb Ewan (Orica-Scott) ha vinto la sua prima tappa in carriera al Giro d’Italia.

Ewan vince la tiratissima volta di Alberobello. Fonte Foto: LaPresse – D’Alberto / Ferrari – Comunicato Stampa RCS

Bob Jungels sempre più rosa Fonte Foto: LaPresse – D’Alberto / Ferrari – Comunicato Stampa RCS

Come nelle tappe precedenti, sin dal 1 km, è parita una lunga fuga di Dmitriy Kozontchuk (Gazprom-Rusvelo), Giuseppe Fonzi (Wilier Triestina) e Simone Ponzi (CCC Sprandi Polkowice), quest’ultimo fermato da problemi meccanici. I fuggitivi sono stati riagganciati ai meno 19 km dal traguardo.

Da segnalare che in occasione dell’arrivo di tappa nel Giro del Centenario l’Amministrazione Comunale di Alberobello ha intitolato uno degli slarghi più belli della “Capitale dei Trulli”, nei pressi della zona monumentale, in Largo Martellotta, alla Maglia Rosa odierna, Bob Jungels. Un omaggio nel cuore dei trulli, patrimonio mondiale dell’umanità dal 1996, al Giro 100 e alla sua attuale Maglia Rosa. 

RISULTATO FINALE
1 – Caleb Ewan (Orica – Scott) 224km in 5h35’18”, media 40.033km/h
2 – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) s.t.
3 – Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Bob Jungels (Quick-Step Floors)
2 – Geraint Thomas (Team Sky) a 6″
3 – Adam Yates (Orica – Scott) a 10″

 Caleb Ewan, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “È fantastico riuscire a vincere una tappa dopo le delusioni delle prime frazioni. Non sono mai stato bene come ora. È stato un finale incredibile, eravamo un po’ troppo indietro ai meno tre km, ma siamo restati uniti e non ci siamo fatti prendere dal panico. I miei compagni di squadra hanno fatto un lavoro perfetto“.

La Maglia Rosa Bob Jungels ha dichiarato: “Anche oggi è stata una tappa difficile, ho preferito correre davanti negli ultimi 10 km per essere al sicuro. Non siamo delusi di non aver vinto con Fernando Gaviria, ha fatto un ottimo sprint e la squadra ha lavorato bene per lui. Non c’è vergogna nell’essere battuti da Caleb Ewan che è un ottimo sprinter.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale,  Bob Jungels (Quick-Step Floors)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, Jan Polanc (UAE Team Emirates)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, Bob Jungels (Quick-Step Floors)

Domani 8^ tappa, interamente in territorio pugliese, da Molfetta a Peschici per un totale di 189 km e 2.500 km di dislivello. Come l’ha definita Paolo Bettini è una tappa adatta alle imboscate. La prima parte è completamente piatta (primi 90 km) i rimanenti 100 km sono un continuo saliscendi. Due i GMP: Monte Sant’Angelo (2^ categoria) e quindi di si percorre e Coppa Santa Tecla (4^ categoria). Il finale è molto impegnativo con una discesa veloce e insidiosa, ai meno 5 km all’arrivo, che termina ai 3 km. Segue un breve tratto pianeggiante fino ai 1500 m all’arrivo dove inizia la salita finale sempre più ripida man mano che ci si avvicina all’arrivo (punte del 12%) e con diverse curve a gomito. Rettilineo finale sempre in ascesa (attorno al 9/10%) .

Cosa faranno i big? Proveranno a fare il colpaccio o manterranno la gamba per domenica dove troveranno l’attesissimo Blockhaus?


 

Luigi - Appassionato di ciclismo, cicloamatore “completo” (lento su tutti i fronti: pianura, salita e discesa) e curatore del blog: "Soli al comando".

Pubblicato da solialcomando

Luigi - Appassionato di ciclismo, cicloamatore “completo” (lento su tutti i fronti: pianura, salita e discesa) e curatore del blog: "Soli al comando".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.