Démare mette tutti in riga a Villafranca Tirrena

Tutti si aspettavano un arrivo in volata oggi e così è stato. Arnaud Démare batte, di pochi millimetri, Peter Sagan sfoggiando un “colpo di reni” da manuale.

Bene Davide Ballerini mentre ancora fuori dal podio Elia Viviani. Nel finale Fernando Gaviria si è fatto trovare impreparato ed è rimasto attardato.

Il campione nazionale francese Arnaud Dèmare conquista la sua seconda vittoria al Giro dopo la Ravenna-Modena del 2019.

Sul traguardo volante di Barcellona Pozzo di Gotto interessante duello in volata per la conquista degli abbuoni tra la Maglia Rosa João Almeida e la Maglia Azzurra Jonathan Caicedo. Sprint vinto dalla Maglia Rosa che allunga di 2″ sul diretto avversario.

Dopo aver tagliato il traguardo non ero sicuro di aver vinto. Ho visto Ballerini festeggiare e ho pensato di essere arrivato secondo fino a quando non mi hanno chiamato per il podio.
Sono super felice. È stato un finale molto particolare, volevamo mantenere alta la velocità perché Gaviria e Viviani [poi rientrato] erano attardati di 25-30 secondi. All’ultimo km il mio compagno di squadra Miles Scotson ha accelerato e ha provato ad andare via da solo, la Cofidis ha dovuto lavorare per riprenderlo e così ho potuto salvare energie prezione per lo sprint finale. Ho avuto buone gambe ma anche un po’ di fortuna”.

Démare
Fonte comunicato stampa RCS Sport

Domani 5a frazione tutta in territorio calabro da Mileto a Camigliatello Silano. Fuga o big?

Luigi - Appassionato di ciclismo, cicloamatore “completo” (lento su tutti i fronti: pianura, salita e discesa) e curatore del blog: "Soli al comando".

Precedente Caicedo conquista l'Etna Successivo Montepremi Giro d'Italia 2020 - Quanto guadagna chi vince?

Lascia un commento